I lavori del ponte

Mercoledì, 29 Maggio 2019 16:29

500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci

Mercoledì, 29 Maggio 2019 16:28

Ponte Buriano (Ar), per i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci una statua che lo ricorda. Chiassai :"faremo un ponte alternativo prima di ricominciare il restauro".

 

Dal Corriere della Sera: Terminato nel 1277, sarebbe parte del paesaggio alle spalle di Monna Lisa. Congiunge le sponde dell'Arno e si specchia su una riserva naturale con gli aironi.

Celebrazione al Ponte

Mercoledì, 29 Maggio 2019 15:34

Nella ricorrenza dei 500 anni della morte di Leonardo da Vinci il Comitato Amici di Leonardo e C.RI.C. Ponte Buriano - Cincelli hanno realizzato un evento unico nella cornice di Ponte Buriano.
La cerimonia è stata allietata dalla musica dell'orchestra ENSEMBLE di FLAUTI - le sette note.

Nel novero delle celebrazioni del 500° anniversario dalla morte di Leonardo da Vinci il FotoClub La Chimera, nella sua sede di Piazza Grande sotto le logge Vasari, dal 1 al 16 luglio offre la "mostra storico fotografica" - I luoghi di Leonardo nelle tele di Piero -

2019-05-29-500-a

La Gioconda e Ponte Buriano

Sabato, 06 Agosto 2016 09:22

Quando si scrive inevitabilmente si mette parte di sé, del proprio bagaglio culturale, della personalità, dei sentimenti, della vita stessa e di ciò che ci appartiene, anche se cerchiamo di essere più distaccati possibile.
Le persone e i luoghi che ci sono cari ricorrono, seppure sotto mentite spoglie, oppure inseriti apertamente in contesti diversi.
Ne Il Diario di una Cameriera... a Parigi una scena che mi ha particolarmente coinvolto emotivamente ha come sfondo il celeberrimo dipinto della Gioconda di Leonardo esposta al Museo del Louvre di Parigi.

Leonardo e la terra di Arezzo

Sabato, 06 Agosto 2016 08:28

Un’opportunità unica: PROIETTARE AREZZO IN MODO PERMANENTE IN AMBITO MONDIALE.
Un’occasione che può generare un ingente flusso turistico con conseguente ricaduta socio-economica per l’intera comunità. La Gioconda, il quadro più conosciuto ed ammirato del mondo, si trova al Louvre, “ il suo paesaggio ancora palpitante è a Ponte Buriano”( Carlo Starnazzi), e nel Valdarno Aretino. Arezzo ed il suo territorio ha allargato, nel giro di brevi stagioni, i suoi limiti geografici e conseguito una risonanza planetaria. Nessuna terra può vantare una celebrità così repentina.

La carta della Valdichiana

Venerdì, 05 Agosto 2016 16:09

Uno dei più bei disegni di Leonardo conservati presso la Biblioteca Reale del Castello di Windsor è indubbiamente quello relativo alla rappresentazione cartografica della Val di Chiana.

In questa carta (Windsor, RL, f. 12278r ) compare il romanico Ponte a Buriano presso la confluenza della Chiana nel fiume Arno a pochi chilometri da Arezzo.

Leonardo, in qualità di “architecto et ingegnero generale” al servizio di Cesare Borgia indagò con attenzione il territorio aretino e ne tracciò, tra il giugno e il luglio del 1502, numerose mappe di carattere geomorfologico, idrografico e militare. Nell’osservazione diretta delle valli aretine si avvalse anche delle sue competenze di ingegnere idraulico per la realizzazione di un progetto finalizzato sia a rendere navigabile l’Arno che a bonificare le paludi della Chiana.

Mentre a Ponte Buriano si sta allestendo un stuttura (curata da Carlo Pedretti) sul genio e i suoi rapporti con il territorio aretino, Sgarbi è partito per la Francia per un’impresa storica: riportare in italia il celebre capolavoro di Da Vinci

Un museo dedicato a Leonardo Da Vinci a Ponte Buriano, proprio dove numerosi studi asseriscono si trovi lo sfondo della celebre Monnalisa. Aprirà i suoi battenti il prossimo 16 luglio. E nell’attesa, il caso ha voluto che Vittorio Sgarbi – critico d’arte legato ad Arezzo dall’amore per i capolavori pierfrancescani – abbia intrapreso una vera e propria missione per riportare la Gioconda in Italia. O almeno è quanto ha fatto credere promuovendo una pubblicità di due automobili della casa francese Citroen.

Un museo interamente dedicato a Leonardo da Vinci e ai suoi rapporti con il territorio aretino, che spaziano dalla Valtiberina alla Valdichiana. Sabato 16 luglio verrà inauguarto a Ponte Buriano “Museum – Leonardo & l’Aretino“. Sarà un vero e proprio “centro di documentazione aperto a tutti i visitatori – spiega il professor Michele Tocchi, responsabile scientifico della mostra – dedicato a Leonardo e agli studi che lo storico dell’arte Carlo Starnazzi ha svolto su di lui, a due passi dai luoghi che fanno da sfondo alla Gioconda”. Nella mattinata di sabato, dalle 10,30 – in occasione dell’apertura del centro museale – interverrano alcuni esperti leonardeschi come Carlo Pedretti, curatore scientifico della mostra, Claudio Santori, Massimo Ricci e Michele Tocchi. Seguiranno lo scoprimento di un busto bronzeo di Leonardo donato dal professor Pedretti e l’inaugurazione vera e propria del museo da parte di Vincenzo Ceccarelli. Inoltre sarà esposta una macchina idraulica funzionante realizzata da un artigiano del luogo su disegno di Leonardo e riprodotto dall’ingegnere Fulvio Viviani.

Pagina 1 di 2

Apertura Museo

Lun-Ven 10 - 19
Sab-Dom 12 - 20
Scuole 10 - 12pm
Tour Org 13 - 18

Seguici su

Chi siamo

Negli anni del suo splendore creativo Leonardo da Vinci ha soggiornato in terra di Arezzo
e qui ... un gruppo di appassionati ha riscoperto le bellezze che ci ha lasciato ..